Abbandonerai Aderirai

Caresto 2017

Caresto17


Il soffio dello Spirito 
nella coppia
Eremo di Caresto
23 - 25 giugno 2017

Iscrizioni entro il 31 Maggio 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Quota d'iscrizione € 30,00 per coppia;
per il soggiorno offerta libera da lasciare direttamente all'Eremo di Caresto

L'incontro si svolgerà presso l'EREMO DI CARESTO dalla cena di venerdì 23 giugno ore 19,30 circa, al pranzo di domenica 25 giugno ore 14,00 circa. Per chi lo desidera è possibile fermarsi anche domenica sera.

SCARICA IL PIEGHEVOLE

Lo Spirito Santo appare sfuggente ad una definizione univoca. Possiamo paragonarlo all’area che respiriamo, che ci accorgiamo che non c’è quando ci manca. Allora come respiriamo un’aria atmosferica, spesso inquinata, respiriamo un’aria culturale, molto lontana dal Vangelo, con il Battesimo respiriamo un’area “Santa”, cioè “diversa”.
Quest’aria Santa dà senso al nostro stare insieme come coppia, ci fa vivere l’amore vicendevole nel segno di Cristo. Uno nel cuore dell’altro, uno ai piedi dell’altro, dono reciproco per il bisogno e la gioia dell’altro.
È quest’aria Santa che ci fa gustare la bellezza della fedeltà, cioè il prendersi cura l’uno dell’altro con responsabilità e non solo quando ne abbiamo voglia. Ci è stato donato un Soffio che ci suggerisce come pensare, come sentire e come vivere e che ci dà la forza per camminare in questo modo, ricordandoci che quando noi siamo infedeli Lui è edele sempre. Ci fa vivere da figli di Dio, fratelli e sorelle tra di noi, custodi del creato ed eredi della vita eterna in semplicità e letizia, nella lunga litania dei perdoni.
Giancarlo Bruni

Cosa è Caresto ?
Caresto è una Associazione privata di Fedeli laici riconosciuta dalla Chiesa. E' un CENTRO DI SPIRITUALITA' MATRIMONIALE specifico che offre la possibilità di ritiri per coppie e fidanzati, tutti i fine-settimana, per tutto l'anno.
Ogni anno fanno questa esperienza migliaia di famiglie (ovviamente anche con i figli) provenienti da tutta Italia, invitate “col passa parola” da amici e parenti, oppure dalle parrocchie e diocesi che vogliono offrire un'esperienza annuale o periodica di spiritualità e aiuto.
E' disponibile, qualora viene chiamato, a svolgere ritiri, conferenze ecc. presso parrocchie, diocesi, movimenti.
CARESTO NON E' UN MOVIMENTO.
L'eremo di Caresto è fondamentalmente un luogo dove si fanno continuamente Esercizi Spirituali per le famiglie. Non ha la volontà né le forze per essere un movimento. A noi va bene così e siamo contenti quando i parroci che accompagnano i gruppi notano che Caresto NON cerca di attrarre a sé, né mantenere vincoli con le persone o le famiglie.
Quelle che vengono, si fermano per due giorni, prendono liberamente di quel che serve alla loro anima e poi se ne ritornano alle proprie parrocchie, alle proprie diocesi, ai propri movimenti.
COLLABORAZIONI.
Sono oltre 200 adulti sposi, di regioni diverse, che aiutano nelle gestione dei ritiri, offrendo uno o più week-end all'anno come volontariato: o nel servizio di cucina o nel servizio della presentazione delle schede (catechesi in chiesa); collaboratori esterni, sparsi per l'Italia, che appartengono a diverse regioni e diocesi.
Il Metodo
- La presentazione di un tema 
- Il dialogo in coppia
- Un confronto in gruppo
Tale lavoro lo chiamiamo “esercizi” (esercitazione, allenamento), è un'esperienza e non solo un approfondimento culturale.
La giornata prevede momenti di preghiera sia comunitaria, sia in coppia, sia con i bambini.
Inizia con la cena di venerdì (ore 19.30) e finisce nel primo pomeriggio della domenica.
E' possibile venire con i figli, i quali saranno seguiti durante i tempi del ritiro perché le coppie possano viverlo bene.
Il servizio di animazione è affidato a persone competenti e di fiducia.
Caresto è un luogo per famiglie, che ha qualcosa di “specifico” da offrire a coppie di sposi, anche con bambini, e ai fidanzati.
Specifico perché il luogo, tutto il tempo, il programma, lo stile è fatto per mettere le famiglie a loro agio e in continuo stimolo a realizzare la loro vocazione (“famiglia diventa
quello che sei”).
Quanto si paga?
La comunità di Caresto vive esclusivamente del proprio lavoro; non riceve denaro né dallo Stato né dalla Chiesa: ciò che riceve dalle famiglie ospitate serve per dare la possibilità a tutti di essere ospitati convenientemente.
C'è una iscrizione da fare che consiste in 30 euro per famiglia. Per il resto NON E' RICHIESTA UNA RETTA GIORNALIERA OGGLIGATORIA; questo per dare a chiunque
la possibilità di fare il cammino di cui ha bisogno. Al termine ciascuna famiglia potrà dare in busta chiusa una libera offerta per la Comunità perchè essa possa continuare a
svolgere i fini istituzionali che si è prefissa.


 

Laboratorio estivo 2017

lab17

“Eppure il vento soffia ancora”

Il soffio dello Spirito nella vita di coppia  

13° Laboratorio estivo per coppie operatori pastorali operatori sociali

Cittadella di Assisi - 7-9 Luglio 2017

informazioni - iscrizioni –  sistemazioni : 
Cittadella Ospitalità  Via Ancajani 3  06081 Assisi (PG) 
tel. 075813231 – fax 075812445  

e-mail:   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. "  - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  -   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. "

Quota iscrizione: € 45,00  - sistemazione completa: € 116.00

Luoghie orari: Il laboratorio si svolgerà ad Assisi presso la Cittadella da Venerdì 7 Luglio alle ore 18,00 a Domenica 9 Luglio alle ore 14,00.

SCARICA IL PIEGHEVOLE

Nel 1997 Carlo Maria Martini aveva proposto una riflessione quaresimale incentrata sui doni dello Spirito. Ci aveva colpito tantissimo. Allora abbiamo provato grazie a Marina e Marco a tradurla in una traccia di riflessione per la vita di coppia. Con nostra grande meraviglia ci aveva appassionato talmente che avevamo raccolto in una dispensa le riflessioni scaturite. Come dono di ringraziamento avevamo pensato di inviarle al nostro caro cardinale. Con ancor più meraviglia qualche giorno prima di Natale abbiamo ricevuto un suo biglietto autografo con il quale ci ringraziava. Crediamo che quelle tracce hanno segnato un percorso indelebile nei nostri cuori e nell’approccio ai doni dello Spirito. Anche per questo abbiamo voluto rispondere positivamente alla proposta che Giancarlo ci ha fatto, concludendo questo triennio che è iniziato con la riflessione sulla preghiera di coppia ed è continuato con l’attenzione alla misericordia nella coppia, mettendo al centro il soffio dello spirito nella vita di coppia.   Carmelo e Lucia

…quel legame fragile…

321. «I coniugi cristiani sono cooperatori della grazia e testimoni della fede l’uno per l’altro, nei confronti dei figli e di tutti gli altri familiari».[383] Dio li invita a generare e a prendersi cura. Ecco perché la famiglia «è sempre stata il più vicino “ospedale”».[384] Prendiamoci cura, sosteniamoci e stimoliamoci vicendevolmente, e viviamo tutto ciò come parte della nostra spiritualità familiare. La vita di coppia è una partecipazione alla feconda opera di Dio, e ciascuno è per l’altro una permanente provocazione dello Spirito. L’amore di Dio si esprime «attraverso le parole vive e concrete con cui l’uomo e la donna si dicono il loro amore coniugale».[385] Così i due sono tra loro riflessi dell’amore divino che conforta con la parola, lo sguardo, l’aiuto, la carezza, l’abbraccio. Pertanto, «voler formare una famiglia è avere il coraggio di far parte del sogno di Dio, il coraggio di sognare con Lui, il coraggio di costruire con Lui, il coraggio di giocarci con Lui questa storia, di costruire un mondo dove nessuno si senta solo».[386]

322. La fecondità matrimoniale comporta la promozione, perché «amare una persona è attendere da essa qualcosa di indefinibile, di imprevedibile; è al tempo stesso offrirle in qualche modo il mezzo per rispondere a questa attesa».[387]

323. E’ una profonda esperienza spirituale contemplare ogni persona cara con gli occhi di Dio e riconoscere Cristo in lei. Questo richiede una disponibilità gratuita che permetta di apprezzare la sua dignità. Così fiorisce la tenerezza, in grado di «suscitare nell’altro la gioia di sentirsi amato. Essa si esprime in particolare nel volgersi con attenzione squisita ai limiti dell’altro, specialmente quando emergono in maniera evidente».[388]

324. Sotto l’impulso dello Spirito, il nucleo familiare non solo accoglie la vita generandola nel proprio seno, ma si apre, esce da sé per riversare il proprio bene sugli altri, per prendersene cura e cercare la loro felicità. Questa apertura si esprime particolarmente nell’ospitalità [389], incoraggiata dalla Parola di Dio in modo suggestivo: «Non dimenticate l’ospitalità; alcuni, praticandola, senza saperlo hanno accolto degli angeli»(Eb 13,2). Quando la famiglia accoglie, e va incontro agli altri, specialmente ai poveri e agli abbandonati, è «simbolo, testimonianza, partecipazione della maternità della Chiesa».[390] L’amore sociale, riflesso della Trinità, è in realtà ciò che unifica il senso spirituale della famiglia e la sua missione all’esterno di se stessa, perché rende presente il kerygma con tutte le sue esigenze comunitarie. La famiglia vive la sua spiritualità peculiare essendo, nello stesso tempo, una Chiesa domestica e una cellula vitale per trasformare il mondo.[391]

325. Le parole del Maestro (cfr Mt 22,30) e quelle di san Paolo (cfr 1 Cor 7,29-31) sul matrimonio, sono inserite – non casualmente – nella dimensione ultima e definitiva della nostra esistenza, che abbiamo bisogno di recuperare. In tal modo gli sposi potranno riconoscere il senso del cammino che stanno percorrendo. Infatti, come abbiamo ricordato più volte in questa Esortazione, nessuna famiglia è una realtà perfetta e confezionata una volta per sempre, ma richiede un graduale sviluppo della propria capacità di amare.

E tuttavia, contemplare la pienezza che non abbiamo ancora raggiunto ci permette anche di relativizzare il cammino storico che stiamo facendo come famiglie, per smettere di pretendere dalle relazioni interpersonali una perfezione, una purezza di intenzioni e una coerenza che potremo trovare solo nel Regno definitivo. Inoltre ci impedisce di giudicare con durezza coloro che vivono in condizioni di grande fragilità. Tutti siamo chiamati a tenere viva la tensione verso qualcosa che va oltre noi stessi e i nostri limiti, e ogni famiglia deve vivere in questo stimolo costante. Camminiamo, famiglie, continuiamo a camminare!

Quello che ci viene promesso è sempre di più. Non perdiamo la speranza a causa dei nostri limiti, ma neppure rinunciamo a cercare la pienezza di amore e di comunione che ci è stata promessa.

da Amoris laetitia di Papa Francesco

 

Tour della Sicilia

Sicilia-Antica

TOUR  DELLA SICILIA  -  21/28 AGOSTO 2017   

Nella terra che fu di Polifemo, Archimede e Giovanni Verga ma anche di don Puglisi e di Peppino Impastato per immergersi nell'essenza di un territorio stratificato nella storia millenaria, nella natura, nell'archeologia e nei sapori. Il profumo di un territorio magico nelle sue atmosfere, propone al viaggiatore paesaggi lavici, Chiese e Palazzi riccamente adornati con “maschere grottesche” e foglie di acanto, capitali dell'ellenismo e del barocco, importanti santuari, preziose ceramiche e scenari mitologici, sintesi tra oriente ed occidente.

Scarica il modulo d'iscrizione

Bozza di programma

1° giorno: 21 Agosto – Lunedì                               MILANO / PALERMO

In prima mattinata ritrovo dei Sigg. Partecipanti all’aeroporto di Linate alle ore 09.35 partenza con voli di linea per Palermo.  Arrivo del gruppo all’aeroporto di Palermo per le ore 11.10, incontro con la guida regionale, sistemazione in pullman G.T., trasferimento all’ hotel per il pranzo. Nel pomeriggio visita panoramica del capoluogo siciliano: Politeama, Via Ruggero VII, Teatro Massimo (interno) con possibilità (con supplemento di Euro 14) di visita della terrazza, Via Maqueda su cui si affacciano eleganti palazzi barocchi, Via Vittorio Emanuele. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

                                                                                                                                                             

2° giorno: 22 Agosto – Martedì                              PALERMO / CEFALU’ / PALERMO

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del centro storico di Palermo. In particolare si visiterà: la Cattedrale in stile Arabo/ Normanno, la famosa Cappella Palatina situata all’interno del Palazzo dei Normanni, la Chiesa della Martorana, la Chiesa di San Giuseppe dei Teatini. Dall’esterno si visiteranno inoltre, la famosa Piazza Pretoria con la bellissima fontana, i quattro canti di città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita Cefalù, pittoresca cittadina del litorale tirrenico, dominata da una rocca su cui fa spicco la bellissima cattedrale normanna del XII sec. Percorrendo le vie del centro storico si ammireranno i resti del duecentesco Osterio Magno, che, secondo la leggenda sarebbe stato la dimora di Ruggero II, il Lavatoio Medievale costruito dove probabilmente in epoca romana, erano ubicati i bagni pubblici frequentati anche da Cicerone. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

3° giorno: 23 Agosto – Mercoledì                          PALERMO / MONREALE / CINISI /PALERMO

Prima colazione in hotel. n mattinata tempo a disposizione per eventuali incontri con associazioni/onlus locali (Centro di accoglienza Padre Nostro fondato da Don Pino Puglisi).  Al termine partenza per Monreale. Si visiterà il Duomo di Monreale con i suoi famosi mosaici ed il Chiostro Benedettino. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Cinisi e visita della Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato dove, insieme ai ragazzi dell’associazione, sarà possibile percorrere i luoghi della memoria di Peppino Impastato, giovane attivista che si ribellò alla mafia fuori e dentro casa sua, e che fu per questo assassinato nel 1978. A lui è dedicato il bellissimo film “I Cento Passi”. Rientro a Palermo. Cena in hotel. Dopo cena si potrà assistere allo spettacolo dell’Opera dei pupi. Pernottamento in hotel.

 

4° giorno: 24 AGOSTO – Giovedì                          PALERMO / AIDONE / PIAZZA ARMERINA / RAGUSA

Prima colazione in hotel. Partenza per Aidone, antico borgo rurale dell’ennese, che si affaccia sulla Val di Catania. Visita del centro storico e del celebre Museo Archeologico che custodisce importantissimi e rarissimi reperti del periodo greco/ellenistico fra cui la Venere di Morgantina, la Testa di Ade e il Tesoro di Eupolemos. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Piazza Armerina. Nel pomeriggio visita della Villa romana del Casale.

 

Si tratta di una lussuosa residenza privata appartenente ad una potente famiglia romana e famosa nel mondo per i suoi mosaici pavimentali risalenti al III° e IV° sec. raffiguranti scene di vita quotidiana. Tra i più celebri la scena della grande caccia e le ragazze in bikini. Si tratta di una delle più insigni testimonianze archeologiche della Sicilia romana, stupefacente per la sua ingegnosa architettura e per la bellezza dei pavimenti delle sale. Trasferimento in hotel nella zona di Ragusa o Modica. Cena e pernottamento in hotel.

 

5° giorno: 25 AGOSTO – Venerdì                          RAGUSA IBLA / RAGUSA ALTA / RAGUSA o MODICA

Prima colazione in hotel.  Mattinata dedicata alla visita di Ragusa Ibla e Ragusa alta, che compongono insieme una delle più originali città d’arte della Sicilia Orientale. A Ragusa Ibla cuore antico di Ragusa, gioiello tardobarocco fatto di scorci suggestivi e incantevoli viuzze, rinato sulla struttura dell’originario borgo medievale, spiccano la chiesa di S. Giorgio di R. Gagliardi, le chiese di Santa Maria dell’Itria (esterno), dell’Immacolata (esterno), del Purgatorio, di San Giacomo (esterno) e di San Giuseppe (esterno). Ragusa Ibla è la location dell’immaginaria “Vigata” dello scrittore Camilleri e dello sceneggiato televisivo “Il commissario Montalbano”. A Ragusa Alta, la città moderna, costruita ex novo sulla vicina spianata del Patro, dove gli edifici settecenteschi hanno trovato più ampie vie di fuga in un reticolo di strade spaziose e simmetriche, si visiterà il Duomo di San Giovanni e dall’esterno guardando Palazzo Zacco e Bertini, la Chiesa del Collegio, il palazzo sede del vescovado (ex Palazzo Schiminà). Proseguimento per Modica. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Modica, altro mirabile scrigno dell’arte barocca siciliana ricostruita su pianta esagonale secondo criteri estetici del tutto barocchi. Visita del Palazzo San Domenico (esterno), Santa Maria (esterno), la casa di Salvatore Quasimodo (esterno), il Duomo di San Pietro, si attraverserà il quartiere rupeste dello Sbalzo e il quartiere ‘corpo di terra’. Per finire visita di San Giorgio. Sosta presso una nota pasticceria per la degustazione del famoso cioccolato di Modica. Cena e pernottamento in hotel.

 

6° giorno: 26 AGOSTO - Sabato                            RAGUSA DONNAFUGATA / PUNTASECCA / SCICLI

Prima colazione in hotel. In mattinata visita del Castello di Donnafugata, sontuosa dimora nobiliare del tardo '800 che con le oltre 100 stanze il labirinto e le numerose caverne artificiali, situate all’interno del parco, è uno dei luoghi più suggestivi dell’intera provincia. Visitando le stanze che contengono ancora gli arredi ed i mobili originali dell'epoca, sembra quasi di fare un salto nel passato, nell'epoca degli ultimi "gattopardi", Il castello è stato utilizzato nella fiction come la casa dell’anziano boss mafioso Baldoccio Sinagra. Proseguimento per Punta Secca dove si trova la famosa terrazza della casa del Commissario Montalbano che si affaccia sulla spiaggia a pochi passi dal faro.  Proseguimento per Scicli. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Scicli. In posizione amena, circondata da colli che sembrano proteggerla, la città ha conservato quasi interamente l’impianto barocco. Numerosi sono infatti i palazzi dagli splendidi balconi riccamente scolpiti e pregevoli portali, ed incredibile è il susseguirsi di chiese ed oratori dalle belle facciate ricche di statue e sculture. Cuore della città è l’ampia e scenografica Piazza Italia circondata da bellissimi palazzi settecenteschi, dalla Matrice e dall’imponente rupe calcarea sulla quale sorge l’antica chiesa di S. Matteo. A Scicli si trova anche Palazzo Iacono alias la questura “Montelusa” del Commissario Montalbano.  Cena in ristorante a base di pesce (in zona Marina di Ragusa o Pozzallo o Puntasecca). Rientro in hotel e pernottamento.

                                                                                                                                                                       

7° giorno: 27 AGOSTO – Domenica                      RAGUSA /NOTO / SIRACUSA / ACIREALE

Prima colazione in hotel. In mattinata visita di Noto, la più bella di tutte, “il giardino di pietra”, dove si esprime la concezione più alta dell’urbanistica barocca. Costruita anch’essa ex-novo dopo il sisma del 1693, è ricca di gioielli barocchi: il Duomo, Palazzo Ducezio, il Palazzo Vescovile, quelli dei Landolina e la chiesa di San Domenico. Proseguimento per Siracusa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di questa città, che nel passato fu la più agguerrita rivale di Atene e di Roma, conserva importanti testimonianze del suo passato splendore: il Teatro greco, l’Anfiteatro romano, le Latomie, l’Orecchio di Dionisio. Visita dell'isola di Ortigia dove si potrà ammirare il Tempio di Minerva trasformato in Cattedrale Cristiana e la leggendaria Fontana Aretusa. Trasferimento in hotel nella zona di Acireale. Cena e pernottamento in hotel.

 

8° giorno: 28 AGOSTO – LUNEDì                         ACIREALE / ETNA / CATANIA

Prima colazione in hotel. Partenza in mattinata per l’Etna. Escursione sull’Etna a quota 1.800m e visita dei crateri spenti dei Monti Silvestri.  (Possibile escursione facoltativa: ascensione in funivia o jeep con guide alpine, fino a 2.900m Euro 85 p.p.) Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio tour panoramico di Catania, enorme “vetrina del barocco” il cui centro storico è tagliato in due dalla elegante Via Etnea. La visita consentirà di conoscere il Palazzo Biscari (esterno), il Palazzo del Municipio (esterno), il Palazzo dei Chierici (esterno), la Fontana dell’Elefante e il Duomo (interno), il Castello Ursino (esterno).  Passeggiata lungo la Via Crociferi.  Trasferimento all’aeroporto di Catania. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo AZ 1718 delle ore 21.05 per Milano Linate. Arrivo previsto alle ore 22.55. Sistemazione in pullman e partenza per Busto.

 

L’ordine delle visite potrà variare senza nuocere all’integrità del viaggio.  

Quota individuale di partecipazione

Min. 40 paganti  -  Euro 1.350 TUTTO INCLUSO

Supplemento camera singola:       Euro 220

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli di linea Alitalia, tasse aeroportuali attuali (42 posti a disposizione)
  • Trasferimenti in Pullman G.T. Aeroporto di Palermo / hotel / Aeroporto di Catania
  • Trasporto in Pullman G.T. con aria condizionata secondo l’itinerario indicato
  • Sistemazione in camere doppie con servizi privati e aria condizionata negli Hotel come indicato
  • 3 notti Palermo – 3 notti Ragura o Modica – 1 notte Acireale)
  • Pasti prevalentemente 4 portate (2 pasti  3 portate) in hotel e ristoranti come da programma
  • Cena a base di pesce in ristorante
  • Bevande ai pasti in hotels e ristoranti (1/2 minerale + ¼ di vino)
  • Spettacolo Opera dei Pupi
  • Abbonamento sanitario
  • Tassa di soggiorno Comunali
  • Ingressi come segnalato sotto  
  • Servizio di guida/accompagnatore regionale abilitata, per tutta la durata del tour 

LA QUOTA NON COMPRENDE:
Mance, tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”

ELENCO INGRESSI COMPRESI NEL PREZZO:

TEATRO MASSIMO, CAPPELLA PALATINA DI PALERMO, CATTEDRALE DI PALERMO, CHIESA DELLA MARTORANA DI PALERMO, DUOMO MONREALE, CHIOSTRO DI MONREALE, CASA MEMORIA FELICIA PEPPINO IMPASTATO, MUSEO DI AIDONE, VILLA ROMANA CASALE PIAZZA ARMERINA, CASTELLO DI DONNAFUGATA, ZONA ARCHEOLOGICA DI SIRACUSA, DUOMO DI SIRACUSA. SPETTACOLO PUPI.  TOT.  75 EURO

INGRESSI AI MUSEI E ZONE ARCHEOLOGICHE: (in conformità al D. Min. nr. 375 del 28/09/99) Ingressi gratuiti a musei e zone archeologiche statali per under 18 dietro presentazione di documento d’identità. (Non rientrano in questa legge le strutture private).

HOTEL CONSIDERATI OR SIMILARI 4 Stelle

Area di Palermo:      Astoria Palace, Politeama Palace, Cristal Palace
Area di Ragusa:        Mediterraneo Palace ODICA (RG), Hotel Torre del Sud
Area di Acireale:      Grande Albergo Maugeri, Hotel Orizzonte 

 

S. Pasqua 2017

ulivo


Io vorrei donare una cosa sola al Signore,

ma non so che cosa.

E non piangerò più

non piangerò più inutilmente;

dirò solo: avete visto il Signore?

Ma lo dirò in silenzio

e solo con un sorriso,

poi non dirò più niente.


David maria Turoldo - Pasqua 1977


 Con queste parole di David Maria Turoldo vogliamo augurare a tutti gli amici una Buona Santa Pasqua.

Il testo che abbiamo riportato e solo la parte finale dell'omelia che padre Turoldo pronunciò per la Pasqua del 1977.

Per leggere il testo completo cliccate qui

 

39° Seminario alla Cittadella di Assisi

mela39° seminario ‘la comunicazione nella coppia’ 
28 aprile-1° maggio

se la coppia riscopre

la forza del noi

‘voce di sposo e di sposa ...’ (Ap 18, 23)

 

Scarica il pieghevole (clicca qui)

Viviamo con doloroso stupore quanto accade oggi nelle relazioni di coppia: conflitti esasperati, grande fragilità nel sostenerli, rotture, separazioni, di fatto o formali, violenze inaudite...

C'è però il rovescio della medaglia: dobbiamo riconoscere  il radicale cambiamento del contesto sociale, economico, ma soprattutto culturale, nel quale oggi si compie l'incontro e la “formazione” della coppia.

Non possiamo ignorare i pesanti condizionamenti che, certamente, non costituiscono un buon energetico per la convivenza e per la dose  di coraggio necessari per scommettere e sognare un “noi” per sempre.

 

Malgrado tutto questo, crediamo di non poter rimanere sordi ai forti segnali profetici di Papa Francesco.

Nell' Esortazione apostolica “ AmorisLaetitia”, ci suggerisce e consegna pietre miliari per i nuovi sentieri sostenibili nella vita della coppia: la tenerezza, la capacità di perdonare e la gioia che ne consegue, l'accoglienza, l'inclusione , l'apertura della mente per comprendere i segni e le novità culturali e scientifiche dalle quali è possibile trarre giovamento nella formazione e nel percorso della vita di coppia e delle sue difficoltà.

Non si tratta di astrazioni, ma di parole palpitanti di vita, di umanità, di fede, che mirano a mettere salutari radici nella “terra promessa” dell'amore, spesso così inquinata e ferita dai molti problemi della complessità.

 

Alcune tematiche: lo scenario sociale e culturale della coppia e della famiglia; la scommessa del ‘noi: sogno e realtà; anche l’amore ha bisogno di ‘manutenzione’; le pietre miliari dell’Amorislaetitia

Testimonianza delle coppie: Gabriella SIMONIS e Paolo Messina; Carmela RANDAZZO e Pino VALENTI

 

Hanno già assicurato la partecipazione: Luigi BOVO, psicoanalista; Massimo DIANA, analista filosofo, membro della SABOF (Società di Analisi Biografica a Orientamento Filosofico; Rosella DE LEONIBUS, psicologa e psicoterapeuta, vicepresidente del CIFORMAPER; Andrea GRILLO, teologo, docente di filosofia della religione; Linda Laura SABBADINI, docente di Scienze Statistiche e Demografiche; Beppe SIVELLI, psicologo clinico.

 

Giornata di Spiritualita per le famiglie 2017

famiglia1bis

Siamo giunti alla settima edizione!
Una domenica speciale per le famiglie, una sosta, un'opportunità per fermarsi insieme e riflettere.
Guidati dalla Parola di Dio, letta e meditata da un sacerdote e da alcune coppie.

Quest'anno, per la zona IV ci incontreremo ad Arluno, all'oratorio Sacro Cuore in Via Marconi, 28.

Sperimenteremo una nuova modalità per questa giornata, insieme al sacerdote non ci sarà una sola coppia ma un gruppo familiare formato da cinque giovani coppie.

Don Giovanni Patella svolgerà la Lectio del Vangelo di Luca cap 9, 43b-50, le coppie proporranno la meditazione riflettendo su "quanto dice a noi oggi" questo brano con diverse sfumature e approfondimenti.

L'invito è per tutte le coppie ma in particolare vorremmo caldamente invitare le giovani coppie.
Consapevoli che la partecipazione per l'intera giornata, soprattutto per chi ha figli piccoli,  potrebbe risultare troppo impegnativa, è possibile scegliere di partecipare soltanto al mattino. 

E' necessario iscriversi : CLICCA QUI PER ISCRIVERTI 
Sarà garantito il servizio di baby sitting (specificare se richiesto il servizio al momento dell'iscrizione)

Vi aspettiamo!!

Don Giovanni, Roberto e Giovanna, Alessandro e Stella, Mattia e Valentina, Paolo e Claudia, Simone e Anna, Diego e Laura
con l'inconsapevole partecipazione di : Caterina, Sofia, Camilla e Luca (che nascerà tra poche settimane!)

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

ore   9.00   arrivo e accoglienza
ore   9.30   saluto e introduzione alla giornata
ore   9,45   preghiera iniziale
ore 10,00   Lectio del sacerdote
ore 10,30   meditazione personale
ore 11,00   
meditazione proposta dalle coppie
ore 11,30   meditazione personale
ore 12.30   pranzo (al sacco)
ore 14.30   istruzione sulla “lectio del noi” - lavoro di coppia
ore 16.00   celebrazione eucaristica

 

Amoris Laetitia - Scuola di Lettura

La Commissione per la pastorale familiare del decanato, riflettendo sul percorso della Scuola di Lettura di Amoris Laetitia, ha pensato di interrogarsi e interrogare i partecipanti a questa iniziativa su come valorizzare l’esistente o sviluppare nuove vie di pastorale familiare per la nostra città.

 Per fare ciò si è fatta guidare dal Capitolo Sesto della Lettera Apostolica in cui il Papa fornisce alcune prospettive pastorali che richiedono, come lui stesso scrive, un discernimento nella Chiesa locale per valutare se sono pertinenti e per trovare le modalità più opportune per proporle.

A partire da queste sollecitazioni, proponiamo alcune domande tese a raccogliere suggerimenti e proposte per fare in modo che la pastorale familiare che la Commissione è incaricata di promuovere sia più vicina possibile alle realtà familiari della nostra città.

Non è indispensabile rispondere a tutte le domande, chiediamo di rispondere brevemente e liberamente. 

Raccoglieremo i questionari compilati fino alla fine del mese di Aprile; nei mesi successivi ci incontreremo per analizzare le vostre risposte e/o proposte. Questo lavoro ci consentirà di svolgere la nostra azione pastorale con maggiore attenzione alle famiglie delle nostre comunità.

Grazie

Per scaricare il questionario cliccate il seguente   link

Inviate i vostri questionari (o vostre osservazioni libere) a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Amoris Laetitia

Esortazione apostolica sull’amore nella famiglia

Gale56fda0d48a910 31032016 712pm

 Spero che ognuno, attraverso la lettura, si senta chiamato
a prendersi cura con amore della vita delle famiglie, 
perché esse «non sono un problema, sono principalmente un’opportunità».  (AL 7)

La bellezza del dono reciproco e gratuito, la gioia per la vita
che nasce e la cura amorevole di tutti i membri, dai piccoli agli anziani,
sono alcuni dei frutti che rendono unica e insostituibile la risposta alla vocazione della famiglia,
tanto per la Chiesa quanto per l’intera società. (AL 88)

Scuola di lettura

  Tre incontri di etica fondamentale  - Mons. Severino Pagani
Lun  03  ottobre - Il discorso amoroso: coltivare l’umano 
Lun  10  ottobre - Il cammino spirituale: convertirsi al vangelo
Lun  17  ottobre - Il discernimento: legge e coscienza  


Tre incontri con diversi relatori 

Lun 06 febbraio – La Relazione feconda: educare alla vita
Dott. Paolo Iervese
  
Lun 13 febbraio – La relazione spirituale: educare alla fede
Marilena Tamburini e Enrico Chiesa

Lun 20 febbraio – La relazione ecclesiale: educare alla comunità
Francesca Dossi e Alfonso Colzani

Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 21.00


Note organizzative

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti.

Ognuno, liberamente, potrà lasciare un'offerta
per sostenere le immancabili spese di gestione di chi ospita.


ISCRIZIONI

Chi desidera partecipare è vivamente pregato di iscriversi.

Gli incontri si terranno a Busto A., in via Antonio Pozzi, 7 - SALA VERDI


Per iscriversi:

(Compila il modulo, clicca qui)

o contattare i rappresentanti della
Commissione per la  Pastorale Familiare della
 vostra parrocchia


Scarica il volantino a aiutaci a diffondere questa iniziativa

 

Maggiori informazioni possono essere richieste
tramite e-mail all’indirizzo : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Seguici anche su :

CPF FACEBOOK 

 

Giornata per la Vita 2017

Domenica 5 Febbraio 2017
si celebra la 39° Giornata per la vita.

La commissione per la pastorale familiare del Decanato
propone un incontro di preghiera per la Vita
Venerdi 3 Febbraio ore 21
Chiesa Beata Giuliana - Busto A. 

preghiera per la vita 2017

Scarica/leggi il Messaggio dei Vescovi per la 39° Giornata per la vita. 

 

Festa della Famiglia 2017

Segnalibro 2017 

 

Abitare la Preghiera

ALP



Carissimi, il percorso fatto quest’anno da Abbandonerai Aderirai ha portato alla creazione di un sussidio per la preghiera.


Il libro è intitolato “Abitare la preghiera” (130 pagine circa) ed è un percorso di “lectio divina” da fare in coppia (o in gruppi).

E' basato sui brani evangelici proposti dalla Liturgia ambrosiana domenicale e festiva del prossimo Avvento, Natale e tempo dell'Epifania. 

Commentato da sacerdoti amici e da 23 coppie, una per giorno, che – in vari modi – hanno partecipato alle diverse esperienze vissute.


Scarica da qui i capitoli del libro: 
- Introduzione, struttura del testo, inni
- 1a Domenica di Avvento (13 Novembre)
- 2a Domenica di Avvento (20 Novembre)
- 3a Domenica di Avvento (27 Novembre)
- 4a Domenica di Avvento (4 Dicembre)
- S. Ambrogio (7 Dicembre)
- Immacolata Concezione (8 Dicembre) 
- 5a Domenica di Avvento (11 Dicembre)
- 6a Domenica di Avvento (1) (18 Dicembre)
- 6a Domenica di Avvento (2) (18 Dicembre) 
- Santo Natale
- Santo Stefano
- Ottava del Natale (1 gennaio)
- Epifania del Signore (6 Gennaio)
- Battesimo del Signore (8 Gennaio)
- 2a dopo l'Epifania (15 Gennaio)
- 3a dopo l'Epifania (22 Gennaio) 
- 4a dopo l'Epifania (29 Gennaio) 
- Presentazione del Signore (5 Febbraio)
- 5a dopo l'Epifania (12 Febbraio)
- 6a dopo l'Epifania (19 Febbraio)
- 7a dopo l'Epifania (26 Febbraio)
- 8a dopo l'Epifania (26 Febbraio)
- Ultima dopo l'Epifania (5 Marzo)
- Appendice e indice 
 

Tutto il libro unico file

 

XIII° Seminario - 20 Novembre 2016

9139b86f02108abdcc0129521eca5e85 XL

Domenica 20 Novembre 2016
Istituto Maria Immacolata – Busto A.

la coppia
evento di
misericordia
e compassione

Scarica il volantino (CLICCA QUI) 

SCARICA LE RELAZIONI (clicca qui)

Presentazione  

L’empatia di coppia, il fidarsi dell’altro, è uno sport estremo, quasi come il “bungee jumping”: noi ci lanciamo nel vuoto verso l’altra persona non sapendo cosa troveremo in lei. Se poi in passato abbiamo sofferto per degli abbandoni questo lancio è faticoso. Ma anche l’altro ha le sue ferite, i suoi abbandoni per cui fatica ad accoglierci e a sua volta a lanciarsi verso di noi. La difficoltà di vedere la nostra fragilità e la paura di non essere accolti può essere curata: la cura è l’altro. Il perdono reciproco, espressione autentica della misericordia, guarisce le ferite: ci si può lanciare e si può ristabilire la qualità del legame.

Il cuore dell’uomo che spesso è abitato dal “risentimento”, conseguente alle ferite della vita, può scoprire il “sentimento” che è amore e compassione per tutte le creature, a partire dalla moglie / dal marito che la vita ci ha chiamato a custodire.

E’ ciò che ci ha insegnato Gesù di suo Padre, il Misericordioso, che è il nome e la verità di Dio. Il sogno di Dio è l’amore: la riconciliazione con Dio, tra di noi e con il creato. Ma perché questo avvenga è fondamentale comprendere non tanto cosa pensiamo, ma soprattutto cosa sentiamo e che cosa desideriamo: è questo che muove la nostra azione.

Su queste strade la coppia può diventare evento di misericordia e compassione verso sé stessa e verso tutte le persone che incontra. 

Relatori
 Ci aiuteranno ad approfondire il tema sotto l’aspetto
teologico, psicologico, antropologico:
 

Mons. Severino Pagani
Decano di Busto Arsizio
 

Rosella De Leonibus
Psicologa e Psicoterapeuta
 

Piergiorgio e Clorinda Bitelli
Coppia di sposi volontari della Cittadella di Assisi

programma  

ore 9.00 Relazioni
10.30 Pausa
11.00 Laboratorio gruppi di approfondimento
12.45 Pranzo
14.30 Laboratorio gruppi di approfondimento
17.00 Celebrazione Eucaristica

note e iscrizioni 

Per l’iscrizione (obbligatoria) vi preghiamo di compilare l’apposito modulo (cliccate qui)
A tutti verrà inviato un messaggio di conferma dell’iscrizione.
La quota d’iscrizione è di 10 a persona (esclusi i ragazzi) da versare al mattino al momento dell’accoglienza.
E’ previsto un apposito momento di animazione per i bambini e ragazzi (dai 4 ai 12 anni) per permettere ai genitori la partecipazione al Seminario.

 

Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito - 2016/2017

Acor1516

GRUPPO ACOR (Osea 2,17)
“Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito”
Per l’Anno Pastorale 2016/2017 il Decanato di Busto Arsizio propone,
in spirito di accoglienza e fraternità,
alcuni momenti di ascolto e meditazione della Parola di Dio
aperti a tutti i fedeli separati, divorziati o che vivono nuove unioni.

INCONTRI ALLE ORE 21.00 OGNI TERZO GIOVEDI’ DEL MESE
presso PIME Via Lega Lombarda 20 – Busto A.

15  SETTEMBRE

Momento di accoglienza, di conoscenza e di preghiera comune a tutti i gruppi della Zona IV

20   OTTOBRE

La casa: “Maestro dove abiti?”  (Gv.. 1, 35 – 42)

17  NOVEMBRE

Il Maestro: “Se uno non rinasce dall’alto …” (Gv.  3, 1 – 10)

15  DICEMBRE

L’acqua: “Se conoscessi il dono di Dio!” - (Gv.  4, 5b – 14); seguirà scambio auguri

19 GENNAIO

Il Buon Pastore: “Conosco le mie pecore” (Gv.  10, 11 – 18)

16  FEBBRAIO

La vite: “Rimanete nel mio amore” (Gv.  15, 1- 9)

16  MARZO

Il Signore: “Tu lavi i piedi a me? (Gv.  13, 1 – 9, 12 – 15)

20  APRILE

Il Crocifisso: “Perché anche voi crediate” - (Gv.   19, 25 – 35); seguirà scambio auguri

18 MAGGIO

Il Risorto: “Ho visto il Signore!” (Gv.  20, 11 – 18)

17  GIUGNO

Giornata conclusiva: VERIFICA, MOMENTO DI CONVIVIALITA’, SANTA MESSA


Gli incontri si terranno presso il PIME di Via Lega Lombarda n. 20, Busto Arsizio
VI ASPETTIAMO

Per recapiti e maggiori informazioni scarica il volantino (cliccca qui)

L'accostamento al gruppo di preghiera
è possibile in qualunque momento dell'anno
RICORDIAMO INOLTRE CHE:
Presso la Diocesi di Milano sarà attivo l'Ufficio per l'accoglienza dei fedeli separati
N.B.: Per prenotare i colloqui telefonare alla Segreteria dell'Ufficio (02 8556279) dalle 9.00 alle 12.30
Presso il Consultorio per la Famiglia, Via Pozzi 7 a Busto Arsizio,
sono previste prestazioni individuali o di gruppo rivolte alle persone
che vivono questi particolari momenti (Tel. Segreteria 0331 628300)